Servizio Civile Regionale

Che cos’è.

La Regione Emilia-Romagna, nel rispetto dei principi di eguaglianza e solidarietà sociale sanciti dalla Costituzione Italiana e nell’esercizio delle proprie competenze legislative, si impegna a sostenere, promuovere e valorizzare il Servizio Civile quale occasione di crescita e valorizzazione della persona, e importante risorsa della comunità, sul piano culturale, della solidarietà e della cittadinanza attiva; opportunità per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro con aumentata consapevolezza dei temi sociali; occasione di apprendimento e di scambio dei valori interculturali e intergenerazionali per una maggiore coesione sociale; strumento per sviluppare nuove progettualità in risposta ai bisogni sociali, culturali, ambientali, ed educativi della comunità, in stretta relazione con il territorio.
A tal fine la legge regionale 20/2003 istituisce il Servizio Civile Regionale per l’impiego di giovani cittadini, italiani, comunitari, o stranieri extra-UE regolarmente soggiornati, nell’attuazione di progetti proposti dagli Enti pubblici o del privato sociale scritti all’Albo regionale del Servizio civile.
I progetti si realizzano nei settori:

  • assistenza, prevenzione, cura, riabilitazione, reinserimento sociale, promozione e tutela dei diritti sociali e di cittadinanza;
  • educazione e promozione culturale, educazione alla pratica sportiva;
  • protezione civile;
  • cooperazione allo sviluppo ed interventi di pacificazione fra i popoli;
  • difesa ecologica, tutela e incremento del patrimonio forestale;
  • salvaguardia e fruizione del patrimonio artistico, monumentale ed ambientale.

Chi può fare Servizio Civile?

Tutti i giovani senza distinzione di sesso e nazionalità che, alla data di apertura del bando, abbiano compiuto i 18 anni e non abbiano superato i 30 anni di età (29 e 364 giorni).

Caratteristiche dei progetti e ambiti d’intervento del Servizio Civile Nazionale.

I progetti di Servizio Civile Regionale hanno una durata che varia dai 6 fino agli 11 mesi in base al progetto. Si articolano su 4 o 5 giorni settimanali e richiedono un impegno che varia dalle 15 alle 20, alle 25 ore settimanali. Ai giovani impegnati nel Servizio civile regionale la Regione Emilia Romagna corrisponde un assegno mensile di € 360 per 25 ore settimanali, € 288 per 20 ore settimanali ed € 219 per 17 ore settimanali.

Come partecipare.

L’accesso al Servizio civile regionale avviene attraverso una selezione pubblica.
Ogni anno, gli enti promotori dei progetti, promulgano attraverso il sito internet del Copresc un avviso di selezione pubblica. Entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso, i giovani interessati devono presentare domanda di partecipazione direttamente all’ente titolare del progetto di loro interesse.
E’ possibile presentare una sola domanda per un unico progetto, compilata sull’apposita modulistica reperibile sia sul sito del Copresc che sul sito dell’Ente promotore del progetto.
La selezione avviene attraverso un colloquio motivazionale e la valutazione del curriculum vitae.

Per saperne di più.

Condividi questa pagina:
Email this to someonePrint this pageShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditPin on PinterestShare on TumblrShare on VK

I commenti sono chiusi